Uncategorized

Diego Dimalta zittito e sbugiardato – nuova figuraccia dei 5stelle di Segrate

Dimalta zittito e sbugiardato - ennesima figuraccia dei 5stelle di Segrate

 

Questa vicenda comincia con un post pubblicato su Facebook sulla pagina del Movimento 5 Stelle di Segrate e sul profilo di Diego Dimalta, loro portavoce, candidato sindaco ed oggi rappresentante in Consiglio Comunale.

In questo post, con grande arroganza e violenza verbale, si continuava un dibattito già iniziato in Consiglio Comunale giorni fa dove il Consigliere Grullino (che di mestiere fa l’avvocato, particolare non trascurabile), accusando l’amministrazione comunale (e tra questi in particolare gli Assessori del Partito Democratico che hanno le deleghe relative alla materia del contendere) di mentire spudoratamente e di non documentarsi relativamente ad una recente sentenza su un decreto ingiuntivo a carico della Società Sportiva Dilettantistica Acquamarina Srl.

>>> Si noti: il consigliere Dimalta non ha voluto scrivere una mail con una richiesta di chiarimenti o riportare la questione in Consiglio Comunale con una interrogazione. Ha preferito invece sferrare un attacco pubblico su Facebook perchè il chiaro intento non era quello, semmai, di correggere un errore a beneficio della comunità, ma solo quello di insultare e provare a dimostrare una presunta superiore competenza rispetto alla attuale Giunta. <<<

Peccato, come sempre accade (questo è almeno il terzo caso di fila in cui Dimalta non capisce alcuni passaggi di natura legale amministrativa dando agli altri degli incompetenti), che avesse platealmente torto e fosse lui in realtà a non aver capito la sentenza del Tribunale.

Con grande eleganza la nostra Vice Sindaco Manuela Mongili ha quindi deciso di rispondergli informalmente sempre su Facebook:

Caro Diego, preferirei parlarne in consiglio. Ma va bene anche qui. Ti invito a rileggere le trascrizioni dell’ultimo consiglio comunale o comunque a rivedere il video. Potrai verificare che quanto ti è stato risposto in quella sede é confermato dai documenti che hai chiesto al Comune e che ti erano stati già parzialmente mostrati in Cc. Su richiesta della banca popolare di Sondrio, il tribunale di Milano ha emesso decreto ingiuntivo, per 180.000 euro, nei confronti del debitore principale, Acquamarina, e del condebitore in solido, comune di Segrate. Il d.i era provvisoriamente e immediatamente esecutivo nei confronti della sola Acquamarina. Il comune si è opposto al decreto, per contestare l’efficacia giuridica della delibera di accollo del debito votata in CC nel 2012 a costituire un debito in capo al Comune, e, al l’esito della prima udienza del 12.4, il giudice ha concesso la provvisoria esecuzione del decreto anche nei confronti del comune. Ora per favore rettifica spontaneamente le tue dichiarazioni, che non corrispondono al vero, che denigrano l’amministrazione ed anche me personalmente e che da parte di un consigliere pure avvocato non sono accettabili.

Tags: ,

No comments yet.

Add your response

Diventa Fan del Circolo PD Segrate su Facebook!